USA: in manette a cinque anni

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

23 aprile 2005

Una bambina di colore di cinque anni di nome Jaisha faceva i capricci nella sua classe in un asilo di St. Peterburg, in Florida, tirava i giocattoli contro la maestra e urlava. I dirigenti scolastici, dopo aver contattato la madre, impossibilitata a recarsi subito nei locali della scuola e, esasperati dal comportamento della bambina che non accennava a calmarsi, hanno chiamato la polizia.

I poliziotti, accorsi in tre, hanno pensato bene di ammanettare la bambina - e trattandola come una delinquente - l'hanno portata in macchina lasciandola lacrimante in manette sul sedile posteriore, dietro la grata.

Tutto ciò risale al 14 marzo, ma la notizia è stata diffusa solo oggi dal legale della madre della bambina che ha mostrato il video in cui veniva ammanettata, ripreso da una telecamera fissa installata nella classe, e ha denunciato la scuola.

I dirigenti scolastici si giustificano dicendo: «abbiamo telefonato alla polizia perché non sapevamo più cosa fare», mentre il dipartimento di polizia si rifiuta di commentare, precisando che è in corso un'indagine.

Fonti