Uomo di 40 anni grave dopo un colpo d'arma da fuoco al volto

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Castiglione Olona, domenica 14 ottobre 2018

Visuale della città dove è avvenuto l'incidente di caccia

Un uomo di 40 anni, di Vedano Olona, è stato ferito al volto e al collo questa mattina dopo le 8 a Castiglione Olona da un colpo di fucile sparato da suo zio, di 66 anni: secondo quanto ricostruito dai Carabinieri della stazione di Castiglione e della Compagnia di Saronno, intervenuti sul posto a seguito dell'incidente, i due erano entrambi impegnati a cacciare ed il sessantaseienne ha pensato che i passi del nipote fossero, in realtà, quelli di un fagiano, cosa che lo ha portato a sparare nella direzione del rumore, colpendo il quarantenne e provocandogli una ferita molto profonda. A seguito degli avvenimenti, il sessantaseienne è stato denunciato per lesioni colpose.

Il 118, una volta contattato, ha fatto arrivare sul luogo dell'incidente un'automedica, un'ambulanza dalla città di Malnate e l'elisoccorso in codice rosso; quest'ultimo è stato il mezzo utilizzato per il trasferimento del ferito verso l'Ospedale Sant'Anna a San Fermo della Battaglia, struttura scelta a causa del temporaneo sovraffollamento che affliggeva in quel momento il pronto soccorso della struttura ospedaliera varesotta. L'uomo è in condizioni gravi ma è cosciente e non in pericolo di vita, con una ferita che è giudicata operabile.

Articoli correlati[modifica]

Fonti[modifica]