Questa pagina è protetta

Violente proteste in Corsica

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 20 marzo 2022

Ritratto di Yvan Colonna

Violente proteste in Corsica a seguito dell'aggressione in carcere di Yvan Colonna indipendentista condannato all'ergastolo per l'omicidio del prefetto Claude Erignac nel 1998. Colonna è stato aggredito in carcere il 2 Marzo. L'aggressione è stata perpetuata da un altro detenuto camerunense nel carcere di Arles in Provenza che avrebbe violentemente picchiato e strangolato Colonna per otto minuti e che ne avrebbe provocato l'attuale morte cerebrale. Il drammatico episodio ha risvegliato gli indipendentisti la cui collera è sfociata in violente manifestazioni che hanno provocato decine di feriti. Il ministro degli interni Darmanin giunto sull'isola ha aperto un fronte di dialogo facendo cenno alla possibilità di un'autonomia sul modello polinesiano. Probabilmente le imminenti elezioni presidenziali hanno portato le istituzioni ad aprire il dialogo che ha sedato le rivolte.

21 marzo

Muore l'indipendentista corso Yvan Colonna. A darne l'annuncio l'avvocato della famiglia.

Fonti