"Caso Obama", Bossi a Berlusconi: «Meglio non fare battute»

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 7 novembre 2008

Anche il senatùr Umberto Bossi è intervenuto nella questione della gaffe provocata dal presidente del consiglio Silvio Berlusconi che aveva descritto il neo-eletto presidente degli Stati Uniti d'America Barack Obama come «bello, giovane e abbronzato».

Il leader della Lega Nord, non insolito ad espressioni forti, intervistato dal Tg1 ha affermato: «È un fantasioso. Ma sarebbe meglio non fare battute».

Oggi pomeriggio, a margine della riunione del summit dell'Unione Europea sulla crisi finanziaria, Berlusconi ha avuto un battibecco sulla frase con il giornalista di Bloomberg Steve Scherer, il quale ha sentenziato che «uno statista non fa così».

Infine sul sito blog del New York Times si enumerano oltre 1 500 post di italiani che chiedono "perdono" al popolo americano ed a Barack Obama per le affermazioni del loro presidente del consiglio.

Articoli correlati

Fonti

Collegamenti esterni