Abu Mazen proclamato presidente dello «Stato di Palestina». Israele riapre i valichi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 24 novembre 2008

Israele e territori occupati

Il presidente dall'Autorità Nazionale Palestinese Abu Mazen è stato proclamato ieri dal Consiglio centrale dell'OLP presidente dello «Stato di Palestina».

La notizia è stata annunciata da Salim Zaanun, il quale ha precisato che la carica di "Presidente dello Stato di Palestina" era rimasta vacante dall'11 novembre 2004, giorno della morte di Yasser Arafat.

L'elezione è stata giudicata da Hamas «solo di una manovra» di Abu Mazen prorogare la scadenza del suo mandato di preseidente dell'ANP, che dovrebbe scadere a gennaio 2009.

Contemporaneamente Israele ha deciso la riapertura dei valichi con la Striscia di Gaza solo per il transito di medicinali, prodotti alimentari ed altri generi di prima necessità. Dal valico di Karni sarà inoltre fornito del gasolio ad uso industriale.

Il transito alle persone resta comunque vietato per ragioni di sicurezza. Allo stesso nunzio papale in Israele, arcivescovo Antonio Franco, è stato negato l'ingresso a Gaza, dove intendeva celebrare messa.

Da un comunicato del Patriarcato latino: «Quanto è avvenuto va considerato non solo come una violazione delle relazioni diplomatiche fra due Stati, ma anche una violazione del diritto dei fedeli a partecipare alle loro celebrazioni senza ostacoli, almeno durante le domeniche e le feste».

Secondo il ministro israeliano della Difesa Barak la tregua a Gaza si sta di nuovo «stabilizzando».

Articoli correlati

Fonti