Ascoli Piceno: scontro grave tra due macchine

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 1 settembre 2008

Dinamica dell'incidente: il punto dello scontro è segnato con un doppio cerchio, la provenienza della prima auto è indicata dal colore blu, la provenienza della seconda, quella tamponata, è indicata con il colore arancio. Il punto blu è dove la prima autovettura si è fermata, i punti rossi sono il proseguimento della macchina tamponata contro il semaforo. Il semaforo è indicato con il punto verde

Alle ore 14:40 circa è avvenuto l'ennesimo incidente, che ha visto due autovetture scontrarsi, all'incrocio tra Via Erasmo Mari e Via Urbino, ad Ascoli Piceno, teatro di numerosi incidenti.

Le probabili cause dell'incidente sono il forte temporale che imperversava in quel momento, rendendo scivoloso l'asfalto, ed il semaforo non funzionante per un guasto alla centralina.

Il veicolo tamponato, è stato sbattuto contro il palo del semaforo centrale, danneggiando le portiere, senza possibilità di aprirle. Il 118 è arrivato sul luogo 3 minuti dopo lo scontro, e vedendo l'impossibilità di estrarre l'uomo dalle lamiere, sono stati chiamati i Vigili del Fuoco che hanno rotto il vetro ed estratto l'uomo dall'autovettura.

L'uomo alla guida, un anziano di 84 anni, è rimasto gravemente ferito, con il viso coperto di sangue, e subito messo sulla barella e trasportato in ospedale. Alla guida dell'altro mezzo c'era un giovane, fortunatamente rimasto illeso.

Il traffico intorno alla zona è rimasto quasi fermo, anche a causa della folla di curiosi radunatasi nei pressi del luogo dell'incidente. I Carabinieri sono intervenuti alle 15:10 circa, una decina di minuti dopo il trasporto del ferito all'ospedale dell'ASUR 13.

Fonti

  • Redazione «Scontro frontale in Via Mari»Corriere Adriatico - Ascoli, 2 settembre 2008, pag. 3
Notizia originale
Questo articolo contiene notizie di prima mano comunicate da parte di uno o più contribuenti della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.