Calcio, addio a Giorgio Chinaglia

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 2 aprile 2012

Giorgio Chinaglia nel 1974

Il mondo del calcio è in lutto per l'improvvisa scomparsa di Giorgio Chinaglia: l'ex bomber della Lazio e della Nazionale si è spento ieri mattina (pomeriggio in Italia) nella sua casa di Naples, in Florida, per un arresto cardiaco, all'età di 65 anni. L'annuncio della morte, avvenuto intorno alle 9.30 locali, è stato dato via telefono dal figlio Anthony. Nei giorni precedenti, Chinaglia era stato ricoverato per dei problemi cardiaci.

Giorgio Chinaglia era nato a Carrara il 24 gennaio 1947. Cresciuto professionalmente con la maglia della squadra gallese del Swansea City, fu in seguito "bandiera" della Lazio, squadra con cui militò dal 1969 al 1976 e che guidò alla conquista del primo scudetto nel 1974. Aveva chiuso la carriera agonistica nei Cosmos di New York. In nazionale, fu celebre il suo gesto di stizza nei confronti del commissario tecnico Ferruccio Valcareggi dopo una sostituzione.

Fu in seguito presidente degli stessi Cosmos e della Lazio. Nel 2008 fu al centro di problemi giudiziari in seno al tentativo di acquisizione della Lazio, problemi che lo portarono ad optare per la residenza negli Stati Uniti.

Articoli correlati[modifica]

Fonti[modifica]