Canada, l'assassino di Manitoba è un cannibale; disposta la perizia psichiatrica

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 3 agosto 2008

Flag of Canada.svg

L'uomo che, nella giornata di mercoledì scorso ha barbaramente ucciso e decapitato un uomo su un bus in Canada sarebbe un cannibale. L'inquietante retroscena verrebbe fuori da una comunicazione radio tra agenti della polizia, che hanno rivelato come Vince Weiguang Li, dopo l'omicidio, stesse facendo a pezzi la vittima. «Badger è nel retro del bus, sta tagliando dei pezzi e li sta mangiando», si sente nel breve audio (80 secondi), diffuso dai media canadesi.

Tim Mc Lean, la vittima 22enne della furia omicida di Weiguang Li, stava vedendo La leggenda di Zorro come gli altri 35 passeggeri del bus, partito da Edmonton, quando l'assassino, dopo un viaggio di circa 1.300 km, ha cominciato a colpirlo. In pochi istanti, ha sferrato sul corpo del giovane dalle 40 alle 50 coltellate, per poi decapitarlo e gettare via la testa.

«Abbiamo sentito un urlo agghiacciante. Ci siamo girati e l’abbiamo visto che lo colpiva», ha detto uno dei passeggeri, i quali sono stati fatti scendere dall'autista, che nel frattempo si era accorto della barbara esecuzione in corso.

Ora, l'assassino è detenuto a Winnipeg, capitale dello stato federale del Manitoba, ed è tenuto continuamente sott'occhio dalle guardie carcerarie. Dovrebbe essere anche sottoposto ad una perizia psichiatrica, ma la questione è stata rimandata dal pubblico ministero a dopo l'udienza di martedì, poiché l'omicida non ha ancora un avvocato.

Il ministro della pubblica sicurezza, Stockwell Day, ha detto: «Come molti canadesi, provo orrore di fronte a quanto accaduto».

Articoli correlati

Fonti