Cina: 1200 bimbi intossicati e 2 morti a causa della colla nel latte

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 15 settembre 2008

Un bicchiere di latte

In Cina è di nuovo allarme per i prodotti alimentari contaminati: questa volta tocca al latte. Nel latte in polvere prodotto dalla Sanlu sono state ritrovate tracce di colla, o, più specificatamente, di un prodotto di natura chimica usato per la colla, la melamina.

Al momento i bambini intossicati sono circa 1200 (1253) di cui 340 ricoverati in ospedale e 53 in gravi condizioni, mentre i morti sono due. Il Ministero della Sanità, in un bilancio, indica che il prodotto potrebbe essere stato ingerito da circa 10.000 bambini.

Le provincie più colpite sono quelle del Gansu, del Hebei e del Jiangsu.

Secondo un funzionario del ministero la melamina sarebbe stata aggiunta allo scopo di far risultare più proteine nel prodotto finito. Il China Daily fa sapere che sono state arrestate 19 persone che lavoravano nei maggiori centri dove veniva raccolto il latte.

La Coldiretti ha detto la sua opinione sulla vicenda: «La Cina è il Paese che ha ricevuto più notifiche dall'Europa per l'esportazione di prodotti alimentari irregolari. Nel 2007 sono triplicate le importazioni dalla Cina di pomodoro concentrato, e il pomodoro in scatola rappresenta un terzo delle importazioni nazionali. Inoltre, arrivano in Italia aglio, mele, funghi in scatola [...]».

Articoli correlati

Fonti