Crisi di governo: 13 e 14 aprile voto anticipato

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

mercoledì 6 febbraio 2008

A seguito della riunione del Consiglio dei Ministri, iniziata alle 13, è stato annunciato che le elezioni anticipate si svolgeranno i prossimi 13-14 aprile. La decisione del voto è arrivata in seguito allo scioglimento delle Camere, da parte del presidente Napolitano. Non si sa ancora se le elezioni amministrative verranno accorpate a quelle politiche del 13 e 14 aprile. Il presidente del consiglio uscente Romano Prodi ha annunciato che non si ricandiderà alle prossime elezioni.

«Farò ogni sforzo per minimizzare i costi e gli incomodi - spiega Prodi in una conferenza stampa dopo lo scioglimento delle Camere -: più votazioni verranno concentrate in un solo giorno, meglio sarà per i cittadini. Tutto questo - precisando - nel rispetto delle leggi e delle prerogative di autonomia, ad esempio per l’elezione dell’assemblea siciliana che ha regole diverse».

I simboli dei partiti saranno esposti al Viminale, sede del Ministero dell'Interno, tra il 29 febbraio e il 2 marzo. I candidati invece tra il 9 e il 10 marzo. È programmata per martedì 29 aprile la prima riunione del parlamento che sarà eletto e l'inizio della prossima legislatura. Queste decisioni sono state prese oggi dall'ultimo Consiglio dei Ministri del governo Prodi, che dovrà decidere se le elezioni amministrative si svolgeranno insieme a quelle politiche.


Fonti