Questa pagina è protetta

Delitto Tassitani: Fusano ha confessato

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

mercoledì 2 gennaio 2008

Michele Fusaro ha confessato all'autorità giudiziaria, nelle persone dei magistrati della procura di Venezia, la sua completa colpevolezza relativamente al sequestro, omicidio e successivo occultamento di cadavere di Iole Tassitani, la donna rapita e ritrovata fatta a pezzi nel dicembre scorso.

Iole Tassitani era misteriosamente scomparsa il 12 dicembre, e da quella data non si erano avute più sue notizie, tranne un unico sms spedito poche ore dopo alla scomparsa ad una amica. Il 23 dicembre, il macabro ritrovamento da parte degli agenti del suo comune di residenza, Castelfranco Veneto.

Fusaro era da subito il maggiore, e anche l'unico, sospettato dell'assassinio: nel suo garage sono stati infatti ritrovati i diversi sacchi di immondizia, nei quali aveva riposto i 23 pezzi della donna, uccisa forse dopo poche ore dal sequestro e poi fatta a pezzi con incredibile violenza, con l'ausilio di una sega circolare, strumento utilizzato dai falegnami; Fusaro infatti pratica questo mestiere.

Proprio oggi, inoltre, si sono svolti i funerali della Tassitani.


Articoli correlati

Fonti