Egitto: plebiscito per Mubarak che raccoglie l'88,6% dei voti

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

9 settembre 2005
Il presidente della Corte Costituzionale Mahmoud Marai ha annunciato i risultati dell'elezione del nuovo presidente della repubblica egiziano: «Il candidato del Partito Nazional Democratico, Mohammad Hosni Mubarak, ha ottenuto 6 816 784 voti, ovvero l'88,6%».

La conquista del quinto mandato consecutivo di Mubarak era scontata, ma è sorprendente la percentuale così alta di voti in suo favore. I votanti sono stati più di 7 milioni, il 23% dei 31 milioni di aventi diritto. Le schede valide sono state il 98%. Ayman Nur del Partito Al Ghad ha ottenuto 7,6%, dopo di lui Noaman Gomaa, del Partito Wafd, con il 2,9%. Irrisorie le percentuali degli altri 7 candidati, che vanno da un minimo di 4.000 a un massimo di 29.000 voti. Nur conquista il secondo posto, ma è completamente deluso dai risultati, si aspettava infatti il 20-30% dei voti.

Nessun commento sulle irregolarità che sono state da più parti segnalate. Gli osservatori internazionali non sono stati ammessi, quelli locali hanno ottenuto di essere ammessi solo dopo lunga contestazione e comunque dopo due ore dall'inizio del voto. Tra le varie irregolarità, la mancanza dell'inchiostro con cui segnare il dito indice di quanti avevano espresso il loro voto, il divieto di votare a chi non avesse la tessera NDP (il partito di governo Nazional Democratico), autobus pubblici requisiti per portare forzatamente gli elettore ai seggi, fino ai soprusi, anche fisici, da parte degli agenti di polizia.

Articoli correlati

Fonti

  • Corriere della Sera 10/9/2005
  • Televideo 9/9/2005