Giappone: oltre cento i feriti per il terremoto

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 11 agosto 2009

Il terremoto di magnitudo 6,5 che ha interessato la zona centrale del Giappone nella giornata di ieri ha causato un bilancio, ancora provvisorio, di oltre cento feriti. Una donna di 43 anni è stata trovata morta nella sua casa, ma è stata aperta un'indagine per accertare se il decesso sia avvenuto a causa del sisma.

L'epicentro è stato individuato a 23 km di profondità nella baia di Suruga, nella prefettura centrale di Shizuoka, alle 5:07 locali (22:07 ora italiana). Il terremoto è stato avvertito anche nella capitale Tokyo, che dista circa 170 km dall'epicentro. Danni sono stai arrecati a molti edifici nella zona, mentre la maggior parte dei feriti sono stati causati dalla caduta di televisori, armadi ed altri oggetti presenti nelle case.

Il sisma ha determinato anche il fermo automatico di due reattori nucleari dell'impianto di Hamaoka, mentre sono stati interrotti diversi servizi ferroviari per alcune ore. L'autostrada Tomei Expressway, che collega la capitale alle regioni del centro del Giappone, è invece stata chiusa per lo smottamento di circa cento metri dell'arteria, causando così diversi ingorghi.

Articoli correlati

Fonti