Intervista lampo a Paolo Nespoli, Astronauta ESA e Specialista di Missione STS-120 NASA

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 23 dicembre 2007

L'astronauta Paolo Nespoli con l'intervistatore

Wikinews ha oggi intervistato l'astronauta ESA Paolo Nespoli, specialista di missione per la STS-120, missione spaziale per la costruzione della Stazione Spaziale Internazionale. Si trovava a Briosco, per un pranzo con gli amici e le autorità del suo paese, Verano Brianza.

Cosa si prova nel vedere la Terra dallo spazio?

La nostra, purtroppo, era una missione molto tecnica e il tempo limitato, per cui non avevamo a disposizione momenti liberi. Comunque, guardare la Terra dal finestrino è affascinante, soprattutto nei momenti dell'alba e del tramonto. Si può notare molto la sottile atmosfera che avvolge il nostro pianeta e che ci differenzia da Marte; se non ci fosse l'atmosfera, la Terra sarebbe completamente diversa ed è per questo che dobbiamo trattarla bene.

Perché hai deciso di diventare astronauta?

Sin da piccolo mi affascinava lo spazio e quello di diventare astronauta è sempre stato il mio sogno. A 27 anni ho ripreso il mio sogno nel cassetto e ho incominciato gli studi a Houston. Nel 1998 sono diventato astronauta, e ogni giorno si fanno ore di simulazione e di esercitazione fisica e psicologica. Circa un anno e mezzo fa ho saputo che avrei partecipato alla missione Esperia.

Quale è stato, per te, il momento più bello della missione spaziale?

Ci sono stati parecchi bei momenti, ma il più bello in assoluto è stata la quarta attività extraveicolare, la più delicata ed importante di tutte; si trattava infatti di riparare il pannello solare P6, che fornisce energia elettrica a tutta la stazione spaziale.

Avete in programma altre missioni?

Attualmente non ci sono missioni in programma, poi ci penseremo.

Conosci Wikipedia? Cosa ne pensi?

Sì, la conosco ed è molto spesso il primo sito in cui cerco le informazioni che mi servono, ancor prima dei motori di ricerca. È un progetto, secondo me, molto utile e anche abbastanza sviluppato, un'ottima fonte.
Wikinotizie
Questa intervista esclusiva riporta notizie di prima mano da parte di uno dei membri di Wikinotizie. Vedi la pagina di discussione per avere maggiori dettagli.


Hai mai sentito parlare di Wikinotizie?

Lo conosco e mi sembra abbastanza ambizioso come progetto, anche se non ho mai avuto occasione di poterne usufruire dato che il tempo libero a mia disposizione è sempre molto limitato.