Iraq: sette soldati statunitensi muoiono in un incidente con l'elicottero

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

giovedì 8 febbraio 2007

I marines durante un esercitazione con il CH-46E Sea Knight

Un elicottero CH-46 Sea Knight si è schiantato lunedì scorso nella provincia di Al-Anbar in Iraq, a circa 32 chilometri da Baghdad. L'elicottero trasportava sette passeggeri al momento dello schianto. non si ha notizia di superstiti.

Il generale William B. Caldwell, portavoce dell'esercito americano, ha detto ai giornalisti a Baghdad che "una squadra di primo soccorso è sul posto e le indagini sono in corso." Il generale non ha specificato se lo schianto è stato causato da un problema meccanico o da un attacco da terra.

Testimoni dell'incidente hanno detto di aver visto colpi di pistola da terra. Al Qaeda avrebbe rivendicato l'attentato, dicendo che una delle proprie "brigate di difesa aerea" lo avrebbe abbattuto.

Wikinews
Questo articolo, o parte di esso, deriva da una traduzione di U.S. helicopter crash in Iraq kills 7, pubblicato su Wikinews in inglese.

Con l'incidente di mercoledì, salgono a cinque gli incidenti con l'elicottero che gli Stati Uniti hanno subito, con la contestuale perdita di 28 uomini nelle ultime 3 settimane. Da maggio 2003 gli stati Uniti hanno perso 55 elicotteri a causa di incidenti meccanici o durante combattimenti.

Al momento dell'incidente, l'elicottero stava conducendo "operazioni di routine".

In risposta alle recenti perdite, l'esercito statunitense ha iniziato a implementare dei cambiamenti nelle operazioni aeree. Sebbene non si parli di cambiamenti, il generale Caldwell ha assicurato che l'esercito starebbe "preparando degli aggiustamenti alle tattiche, alle tecniche e alle procedure riguardanti l'utilizzo degli elicotteri".

Articoli correlati