Italia: pirata inserisce falso comunicato riguardante Mediaset sul sito dell'Autority

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 30 ottobre 2007

In mattinata un cracker si è introdotto illegalmente nel sito ufficiale dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato (AGCM), l'organo che si occupa di vigilare sul rispetto delle norme antitrust, per pubblicare una falsa notizia riguardante l'azienda Mediaset.

L'articolo redatto dall'anonimo pirata è stato successivamente rimosso dalle pagine ASP del sito e rimpiazzato da un comunicato dell'AGCM che smentisce l'esistenza di una istruttoria "nei confronti della società Mediaset, per un possibile abuso di posizione dominante nel settore delle tessere prepagate Premium per la TV digitale".

Le parole del cracker, riportate dai giornali, erano infatti menzognere e affermavano che Mediaset stava tenendo "comportamenti abusivi" in "materia delle tessere prepagate". Sempre secondo il comunicato l'associazione "Casa del Consumatore" aveva presentato una denuncia all'Antitrust in cui si elencavano casi di cittadini che si lamentavano di non essere stati rimborsati del credito residuo all'interno delle schede prepagate Mediaset Premium. L'anonimo ha citato inoltre un "mancato rispetto del decreto 7/2007" e comunicava che il termine dell'istruttoria era già stato fissato per il 31 dicembre 2008.

L'AGCM ha dichiarato di aver denunciato alle forze dell'ordine l'episodio di pirateria informatica e ha richiesto "di annullare le notizie diffuse in merito".

Fonti