Napolitano inaugura cantiere della TAV a Bressanone

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 28 aprile 2008

Automobile del Presidente.
Cantiere

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel pomeriggio del 28 aprile si è recato al cantiere di Aica (Bressanone) per inaugurare i lavori della TAV (in tedesco: BBT) sulla tratta del Brennero.

Una ventina di manifestanti si sono portati sul posto per esprimere il loro parere contrario riguardo l'opera poiché non contribuirebbe a far diminuire il traffico di camion sull'A22, infatti nemmeno ora che esiste la possibilità di far viaggiare le merci sulle rotaie viene sfruttata del tutto, oltre che a costare, solo per la galleria del Brennero, 10 miliardi di euro e non si riuscirebbe a concludere che in una ventina di anni, visto il grande numero di chilometri (72 su 80 km) scavati in galleria.

Alcuni manifestanti locali si sono recati su di un piccola altura che dava sul cantiere, da cui hanno osteggiato due grandi striscioni: "FERMIAMO QUESTA FOLLIA" e sull'altro "PRESIDENTE". Mentre altri, del Centro Sociale Bruno di Trento, dopo essere stati fermati al casello autostradale, si sono portati sulla statale 12, vicino all'ingresso del cantiere, ma sono stati fermati da diverse pattuglie delle forze dell'ordine, dove però sono riusciti a osteggiare manifesti di dissenso. Un altro pullman di manifestanti è stato fermato dalle forze dell'ordine molto prima di raggiungere gli altri gruppi.

Articoli correlati

Fonti