Omicidio Poggi: ad un mese dal delitto ancora nessun colpevole

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 14 settembre 2007

Digitale-crimi.png
Segui lo speciale Omicidio Chiara Poggi
su Wikinotizie.

Ad un mese dal delitto di Chiara Poggi, la giovane studentessa uccisa a Garlasco, un comune in provincia di Pavia, la ricerca del colpevole è ancora in alto mare, seppure con cadenze quasi quotidiane gli investigatori dicano di essere vicini a svelare la persona che si è macchiata del crimine.

Per ora il principale sospettato e unico indagato, Alberto Stasi, fidanzato di Chiara, rimane in silenzio mentre la famiglia ha nominato un nuovo pool di avvocati, in vista di un cambio di strategia difensiva. Le cugine della ragazza, la quale posizione non è del tutto chiara, non sono indagate ufficialmente, ma un filone di indagine conduce a loro.

Intanto, nessuna delle due parti in causa era presente alla messa del trigesimo celebratasi ieri in forma solenne in una chiesa colma di persone; i soli presenti della famiglia erano i genitori ed il fratello di Chiara.

Fonti