Omicidio di Perugia: mandato di cattura internazionale per il quarto uomo

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 19 novembre 2007


Il quarto uomo che a quanto pare si trovava nella casa di Meredith Kercher è ora ufficialmente ricercato. Infatti è stato spiccato nei suoi confronti un mandato di cattura internazionale. L'uomo si chiama Rudy Hermann Guede, ha 21 anni ed è originario della Costa d'Avorio. In realtà le ricerche del giovane erano iniziate da alcuni giorni, cioè da quando è stato scoperto che l'impronta trovata sul cuscino della ragazza uccisa coincideva con quelle del ragazzo. A quanto pare Guede sarebbe venuto in Italia da piccolo, dove sarebbe cresciuto in una famiglia perugina con il quale ha interrotto i rapporti da diverso tempo. Secondo alcune indiscrezioni, Guede sarebbe stato a Milano verso la fine di ottobre, dove pare sia stato denunciato per furto. Secondo altre indiscrezioni invece sarebbe stato a Milano nei giorni successivi all'omicidio, dove pare sia stato identificato a causa del possesso di sostanze stupefacenti.

Accertamenti non ripetibili e il PC di Sollecito[modifica]

Nel frattempo, da questa mattina sono iniziati negli uffici del Servizio Centrale della Polizia Postale di Roma gli accertamenti non ripetibili sui telefonini di Patrick Diya Lumumba e di Amanda Knox, due degli accusati dell'omicidio insieme a Raffaele Sollecito. Sul PC di quest'ultimo sono stati fatti accertamenti dalla stessa polizia postale, che ha anche consegnato al sostituto procuratore Giuliano Mignini una prima informativa sugli stessi. Sull'esito degli accertamenti non è trapelato nessun indizio, anche se si ipotizza siano stati analizzati gli orari di accensione del computer e le connessioni effettuate a Internet, fatti comunque non ancora confermati. Gli accertamenti si sarebbero comunque concentrati sulla notte tra il primo ed il due novembre, notte nella quale fu uccisa la Kercher. Infatti Sollecito ha sempre affermato di trovarsi al PC di casa sua nell'orario in cui avveniva l'omicidio.

Fonti[modifica]