Pakistan: cade aereo della scorta di Musharraf, quattro morti

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 8 ottobre 2007

Un elicottero che scortava il presidente pakistano Pervez Musharraf, appena rieletto presidente a seguito di contestatissime elezioni, si è schiantato al suolo durante il viaggio verso il Kashmir, nel Pakistan nord-orientale. L'elicottero su cui viaggiava Musharraf, tuttavia, è atterrato senza problemi.

L'elicottero è precipitato a pochi chilometri dalla capitale del Kashmir pakistano, Muzaffarabad, dove il presidente si stava recando in occasione del secondo anniversario del terremoto che devastò la zona nel 2005. Oltre ai quattro morti accertati vi sono tre feriti, tra cui anche in portavoce del presidente, Rashid Qureshi, che tuttavia non ha riportato gravi conseguenze. L'elicottero russo Mi-17 avrebbe subito un problema tecnico, secondo il portavoce dell'esercito, Waheed Arshad, e non sarebbe stato abbattuto da razzi.

Alcuni testimoni oculari avrebbero però visto un razzo partire da terra che avrebbe colpito l'elicottero che poi si è schiantato fra le fiamme. Al Jazeera ha poi affermato che l'intelligence pachistana non esclude l'ipotesi di un attacco.

L'incidente rientra in un clima di contestazioni contro il presidente che nel 1999 prese il potere in Pakistan con un colpo di stato, e che di recente è stato rieletto dopo contestatissime elezioni, che saranno confermate o annullate dalla Corte Suprema entro il 17 ottobre. Non sarebbe la prima volta che il presidente subisce attentati contro la sua persona: dal 1999 è accaduto tre volte, l'ultima delle quali nel luglio scorso da parte di Al-Qaida.

Fonti