Presidenziali USA 2008, Obama vince in Wyoming: "Corro per vincere"

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 9 marzo 2008

Il senatore Barack Obama

Il senatore democratico dell'Illinois, Barack Obama, si è aggiudicato le primarie nel Wyoming: secondo gli ultimi conteggi, Obama avrebbe portato a casa 5 378 voti (il 61%) contro i 3 312 (38%) della senatrice di New York, Hillary Clinton. In base a tali proiezioni, la CNN assegna a Obama sei delegati contro i cinque di Clinton, mentre un delegato non verrebbe assegnato. Altri media, tuttavia, ne assegnano sette al senatore afroamericano.

Sale così a circa 100-110 delegati il vantaggio di Obama sulla Clinton, con un punteggio di 1 527/1 568 - 1 426/1 468. In questo momento, Obama è in vantaggio grazie al favore degli elettori, mentre i superdelegati (ovvero gli esponenti maggiori del Partito Democratico) sono appannaggio della moglie dell'ex presidente. C'è tuttavia da considerare che i superdelegati non sono vincolati alle proprie dichiarazioni di voto, e passare da uno schieramento all'altro fino alla Convention di agosto a Denver, dove serviranno 2 025 delegati per vincere.

Intanto, forte della vittoria, Barack Obama rilancia la sua sfida e parlando alla ABC ha respinto l'ipotesi di un ticket Clinton-Obama: «Non sarò candidato alla vicepresidenza perché sono in corsa per essere eletto presidente. Abbiamo vinto nel doppio degli Stati rispetto alla senatrice Clinton e abbiamo ottenuto un maggiore consenso popolare».

Martedì toccherà al Mississippi: in palio 40 delegati.

Fonti