Rinviati a giudizio i quattro poliziotti coinvolti nel caso Aldrovandi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica  21 gennaio 2007

Sono stati rinviati a giudizio i quattro poliziotti coinvolti nella morte del giovane Federico Aldrovandi. Paolo Forlani, Enzo Pontani, Luca Pollastri e Monica Segatto sono stati imputati di omicidio colposo per avere ecceduto "i limiti dell'adempimento di un dovere".

Secondo la tesi della Procura, accolta dal gup, i quattro agenti:

  1. non avrebbero richiesto con la dovuta tempestività le cure che erano necessarie al giovane;
  2. avrebbero ecceduto nel legittimo intervento, in particolare avendo utilizzato dei manganelli (dei quali due sono stati rinvenuti rotti) pur essendo in superiorità numerica, e per aver continuato a percuotere il ragazzo anche dopo l'immobilizzazione;
  3. avrebbero omesso di soccorrere il giovane, che più volte avrebbe invocato aiuto, avendo difficoltà respiratorie;
  4. tra loro in concorso, avrebbero causato la morte dell'Aldrovandi, avvenuto per insufficienza cardiaca, a causa della difficoltà di respirazione correlata alla resistenza del giovane alle percosse e alla posizione in cui gli agenti lo avrebbero sottoposto.

Articoli correlati

Fonti