Roma: vandali colorano l'acqua della Fontana di Trevi, a rischio i marmi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 19 ottobre 2007

Fontana di Trevi vandalizzata

Ignoti vandali, che si sono firmati come "Ftm Azione futurista 2007" hanno versato un secchio di colorante nelle acqua della Fontana di Trevi, uno dei monumenti più belli e conosciuti di Roma. Un messaggio, lasciato a fianco della Fontana, dice: "Inizia così per noi futuristi un nuovo millennio, una nuova adesione alle evolute tecniche e ai nuovi mezzi espressivi, interpretando un rinnovamento totale".

Chi ha compiuto il gesto, secondo quanto riferito da alcuni testimoni, è scappato subito dopo dileguandosi in mezzo alla folla che si forma ogni giorno davanti la fontana, fatta realizzare da Papa Clemente XII sulla facciata di Palazzo Poli, dopo che molti suoi predecessori avevano pensato ad una ristrutturazione in grande stile della piazza. Per la costruzione occorsero 31 anni, dal 1731 al 1762, dopodiché venne inaugurata, in tutta la sua magnificenza, durante il pontificato di Papa Clemente XIII.

Il maggior timore, secondo i responsabili dell'agenzia regionale per la protezione ambientale è che il liquido possa penetrare e colorare in profondità nel travertino del quale è costituita la fontana, lasciando tracce indelebili. Purtroppo la fontana si alimenta a circolo chiuso, quindi il colorante si è diffuso ovunque, macchiando le numerose decorazioni presso le bocche dalle quali esce l'acqua.

Notizie correlate

Fonti