Russia: Putin sceglie il "suo" candidato per le presidenziali del 2008

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 10 dicembre 2007

Dmitri Medvedev, vice primo ministro russo e presidente della compagnia Gazprom, è stato designato da Vladimir Putin come candidato alle presidenziali del 2 marzo 2008.

Putin, parlando all'assemblea di Russia Unita, il suo partito che pochi giorni fa ha stravinto le elezioni politiche tra le polemiche internazionali, con molti che lo accusavano di brogli elettorali, ha detto di Medvedev: "Lo conosco da più di 17 anni, ho lavorato in stretta collaborazione con lui in tutto questo periodo e sostengo pienamente la proposta."

Nella corsa per scegliere il "suo" candidato, Putin aveva ammesso quattro persone, due delle quali non esponenti di Russia Unita; in merito, ha aggiunto: "Il fatto che a una tale proposta siano arrivati i rappresentanti di quattro partiti, due dei quali non solo sono entrati in Parlamento, ma hanno anche una maggioranza stabile mentre tutti e quattro si appoggiano su vari strati della popolazione e rappresentano gli interessi della maggioranza, ci dice che abbiamo una possibilità di formare un potere stabile nella federazione russa dopo le elezioni di marzo. Un potere che ha portato risultati in tutti questi ultimi otto anni."

Il 2008 sarà un anno di grandi rinnovamenti per le presidenze internazionali; oltre al popolo russo, infatti, anche gli Stati Uniti d'America sceglieranno il nuovo presidente, che andrà a succedere George W. Bush, inquilino della Casa Bianca dal 2000.

Fonti