Siena, il Palio di luglio si avvicina

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

sabato 28 giugno 2008
Iniziano domani, con l'abbinamento cavalli-contrade, i quattro giorni del Palio di Provenzano a Siena che vedrà Leocorno, Selva, Pantera, Giraffa, Istrice, Torre, Aquila, Valdimontone, Bruco e Nicchio contendersi la vittoria il 2 luglio prossimo.

Giovedì è stato presentato come consuetudine nel Cortile di Palazzo Pubblico il Drappellone di questa Carriera, dipinto da Camilla Adami, in cui tra colori vivissimi spicca il viso inedito di una Vergine di Provenzano "guerriera", dall'espressione austera, uno "scosso" in corsa e la figura senza volto di una suorina (che richiama le Figlie della Carità cui è dedicato questo Palio).

Attesa del Palio velata di tristezza per la scomparsa di un protagonista della storia paliesca come Lazzaro Beligni detto Giove, 40 palii corsi, fantino-contradaiolo dell'Oca, contrada per la quale era stato anche mangino.

Riprese anche dalla stampa internazionale le polemiche che tengono banco, in modo particolarmente acceso da questo inverno, nella Contrada dell'Oca, l'unica in cui le donne finora non hanno diritto al voto contradaiolo e che per questo motivo sono sul piede di guerra. La contrada, che ha al suo attivo ben 63 vittorie ufficiali (la più vittoriosa di Siena), pare non voglia perdere questa sua unicità adducendo ragioni scaramantiche.

Sarà possibile seguire prove e Palio anche via web tramite alcuni siti locali e regionali.

I cavalli

Un cavallo scosso

Cinque i soggetti "noti" sul tufo senese e nelle corse in provincia, Choci, Delizia de Ozieri, Elimia, Estremo Oriente e Fedora Saura, che verranno presentati direttamente alla Tratta; quest'anno inoltre la novità di non far correre le prove regolamentate ai cavalli con meno di 5 anni, che vengono quindi esclusi dal Palio. Tutto quindi lascia pensare ad un lotto abbastanza omogeneo di cavalli, come gli stessi capitani hanno dichiarato; i nomi di spicco che potrebbero far saltare di gioia i vari popoli sono infatti solo due, quelli di Choci (un palio vinto il 2/7/2006 con Andrea Mari detto Brio per la Pantera) e di Fedora Saura (un palio vinto il 2/7/2007 con Giovanni Atzeni detto Tittìa per l'Oca).

Articoli correlati

Fonti

Collegamenti esterni