Sondaggi, Berlusconi: «PDL quasi a 50% e PD a 26%»

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 10 febbraio 2008

In collegamento col TG4, Silvio Berlusconi ha affermato che il nuovo partito del centrodestra sarebbe favorito dai sondaggi: «Il nostro vantaggio viene fuori dai numeri. Gli elettori del Popolo delle Libertà ad oggi sono il doppio di quelli del Partito Democratico di Prodi. Siamo quasi al 50 per cento come Popolo delle Libertà e il Partito Democratico di Prodi è al 26 per cento».

Il cavaliere afferma che «questi sono gli ultimi sondaggi che mettono d'accordo quasi tutti i sondaggisti, e questo si capisce perché tutti hanno chiaro - continua il leader del PDL - a cosa ci ha portato il governo Prodi, che ha fallito. L'Ulivo ha fallito, l'Unione ha fallito, la sinistra ha fallito e dopo un risultato elettorale alla pari, nonostante la nostra offerta di collaborazione si sono presi tutte le istituzioni e nonostante questo hanno fallito e scontentato tutti, famiglie, giovani, anziani, operai, professionisti e Chiesa».

Tuttavia nessun sondaggio con tali risultati è stato sinora pubblicato sul sito http://www.sondaggipoliticoelettorali.it/ . La pubblicazione dei sondaggi su tale sito è obbligatoria a norma dell'articolo 8, comma 3 della legge 28 del 22 febbraio 2000, altrimenti nessuna diffusione può essere permessa.

Fonti