USA 2008: John McCain chiama Obama e riconosce la sconfitta

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

mercoledì 5 novembre 2008

John McCain

Da Phoenix, il senatore John McCain ha annunciato di aver chiamato Barack Obama per complimentarsi con la vittoria: «Ho avuto l'onore di congratularmi con il senatore Obama, che questa notte è diventato il nuovo presidente degli Stati Uniti».

«Abbiamo lottato duramente e non ce l’abbiamo fatta, il fallimento è mio, non vostro», dice. «Ora bisogna rimettere in pista questo Paese». Dichiara di non sapere «cosa avremmo potuto fare di più per vincere queste elezioni. Sono stati fatti degli errori e anche io ne ho commessi». Il senatore dell'Arizona loda «l'uomo che era il mio avversario e che ora sarà il mio presidente» e afferma che «ha raggiunto un grandioso risultato». «È naturale essere un po’ delusi», ammette però.

Sul palco era insieme alla moglie Cindy e alla candidata vicepresidente Sarah Palin. John McCain ha invitato i suoi seguaci a «mettere da parte le divergenze e a lavorare insieme per rimettere in carreggiata il Paese».

La governatrice dell'Alaska Palin era accompagnata dal marito e le è scesa una lacrima di commozione.

Fonti