Washington: la Turchia richiama il proprio ambasciatore

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 12 ottobre 2007

Abdullah Gul e Condoleeza Rice

L'ambasciatore della Turchia presso gli Stati Uniti d'America è stato richiamato in patria a seguito della decisione della Camera degli USA di considerare come un genocidio la strage di Armeni del periodo 1915 - 1916 e per prendere le opportune misure contro il provvedimento. Ufficialmente sarebbe tornato ad Ankara per delle consultazioni, ma si teme lo scontro diplomatico: la mozione è stata dichiarata inaccettabile dal presidente turco Abdullah Gul. Lo stato, da sempre frontiera tra Europa e Asia e che ha da diversi anni avviato un processo per poter rendere fattibile l'ingresso nell'Unione Europea si è detto disposto a bloccare lo spazio aereo ai voli statunitensi, che transitano in Turchia per raggiungere l'Iraq e altri paesi dell'Asia centrale.

Articoli correlati

Fonti