Wikinotizie:Bar/Macrocategorie e DynamicPageList

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search


Macrocategorie e DynamicPageList


Solitamente su Wikipedia una voce fa parte solo di una categoria per argomento, mentre su Wikinotizie un articolo fa parte di due categorie per argomento, per poter visualizzare correttamente le notizie negli indici automatici.

Per esempio su Wikipedia la pagina Enzo Biagi è nella categoria Giornalisti italiani del XX secolo, che a sua volta è nella categoria Giornalisti italiani, che a sua volta è nella categoria Giornalisti. Su Wikinotizie invece l'articolo È iniziata la guerra in Libia è sia nella categoria Guerre che nella macrocategoria Politica e conflitti, che a sua volta contiene la categoria Conflitti che a sua volta contiene la categoria Guerre.

Questa complicazione è resa necessaria per poter creare gli indici automatici, attraverso la funzionalità DynamicPageList, nelle pagine tipo Libia o Politica e conflitti. Tenendo a mente il motivo del loro inserimento (e guardando le pagine d'esempio appena citate) si evince che un articolo non deve far parte di più di una macrocategoria di luogo e una di argomento, per far si che la notizia possa apparire nella corretta posizione delle pagine di indice automatico e solo in una posizione. Per esempio se l'articolo citato appartenesse sia alla categoria Africa e sia alla categoria Europa, si vedrebbe ripetuto inutilmente due volte nelle due sezioni della pagina di indice Politica e conflitti, togliendo al lettore la possibilità di leggere altri articoli.

Le macrocategorie di argomento attualmente visualizzate nelle pagine di indice sono: Politica e conflitti, Giustizia e criminalità, Economia e finanza, Disastri e incidenti, Scienza e tecnologia, Sport, Ambiente, Cultura e società etc.. Le macrocategorie di luogo corrispondono ai 5 continenti e le pagine di indice dovrebbero anche contenere Mondo e Universo, rispettivamente per ciò che accade in tutto il mondo (tipo il surriscaldamento globale) o al di fuori del pianeta Terra (tipo gli avvenimenti sulla stazione spaziale internazionale).

Per tutte le altre categorie invece non c'è nessuna differenza rispetto a Wikipedia, in quanto un articolo può far parte sia della categoria Libia che della categoria Italia, della categoria Politica e della categoria Processi. Ma l'autore dell'articolo deve invece fare una scelta sulla sezione (e quindi macrocategoria) nella quale vuole che venga visualizzato il suo articolo e non più di una (Africa oppure Europa ma non entrambe).

Questo genera confusione negli autori, sopratutto quelli provenienti da Wikipedia, che a volte si dimenticano di inserire le macrocategorie (come per esempio qui) e altre nelle quali ne usano più di una (come qui e qui che vengono visualizzati inutilmente due volte in Italia) oppure inseriscono la notizia nella categoria ed in tutte le categorie di più alto livello fino ad arrivare alla macrocategoria (come qui).

Per ovviare a questo problema si potrebbero separare le macrocategorie dalle categorie, separandole da una riga vuota rispetto alle categoria e ricordandosi che devono essere esattamente due (una per il luogo e una per l'argomento). Penso si possa inserire un commento a riguardo nel template di nuovo articolo subito dopo al paragrafo fonti. Le macrocategorie poi potrebbero diventare categorie nascoste per non generare confusione al lettore, che così vedrebbe solo le categorie corrette (ONU e Italia) e non quelle di servizio utilizzate nelle DynamicPageList (Politica e conflitti ed Europa).

Per chiarezza bisognerebbe scriverlo nelle linee guida, sempre che non ci siano dissensi. Ciao! --Trek00 (talk) 12:12, 22 mar 2011 (CET)

Solo un appunto: in Wikinotizie:Guida_allo_stile#Categorie si dice « Ogni articolo deve contenere almeno una delle seguenti macro-categorie: ».
Secondo me, posto che è opportuno essere parchi ed evitare categorizzazioni irragionevolmente sovrabbondanti, vanno inserite tutte le macro-categorie attinenti all'articolo; in molti casi l'attribuzione di un articolo ad una sola macro-categoria (geografica o di argomento) sarebbe una scelta arbitraria. Tra le motivazioni della categorizzazione multipla, imho, ci può essere anche quella di consentire un agevole reperimento di tutti gli articoli relativi ad un certo argomento. Stando anche solo ai portali di categoria, la limitazione ad una sola macro-categoria di argomento, per esempio, eviterebbe la duplicazione nel portale per continente o nazione, ma, allo stesso tempo, farebbe scomparire l'articolo da uno o più dei portali per argomento nei quali dovrebbe comparire (e viceversa). -- Codicorumus  « msg 15:20, 22 mar 2011 (CET)
Si era proprio mio interesse avviare una discussione su ciò che viene visualizzato nei portali e come, quindi sulle macrocategorie. Per le categorie normali invece trovo giustissimo che l'articolo debba appartenere a tutte le categorie interessate, come su wikipedia, per il reperimento di tutti gli articoli relativi ad un certo argomento nelle apposite pagine di categoria (come Finanza o Guerra in Iraq)
I portali sui continenti e nazioni (come Asia e Germania) mi sembrano perfetti così come sono ora e, normalmente, non ci sono notizie che avvengono in più continenti (e quindi quasi mai macrocategorie doppie). Come lettore vado in questi portali per sapere cosa è successo in quell'area su vari argomenti.
I portali sugli argomenti invece li trovo inutili così come sono attualmente perché, come lettore, se mi interesso di Economia e finanza magari vorrei leggere le notizie di Finanza e sui Tassi d'interesse scartando quelle sul Lavoro e Fisco e tasse, a prescindere dal luogo (se alzano i tassi di interesse in america o in europa mi interessa comunque). Stesso discorso per le notizie di Scienza e tecnologia: magari mi interessa l'Astronomia (un nuovo telescopio in cile o missioni sulla stazione spaziale) oppure l'Informatica (un nuovo computer cinese o invece un programma opensource sviluppato su internet), mentre trovo di scarsa utilità vedere tutte le notizie di scienza e tecnologia in America meridionale o in Europa: magari della Biologia e della Medicina poco mi interessa e quindi devo spulciare tra i continenti le notizie sugli argomenti che mi interessano, invece di saltare subito alla sezione interessata per vedere se c'è qualche nuova notizia.
Originariamente i portali sugli argomenti non erano tutti uguali, ma erano disegnati in modo specifico a seconda delle categorie in esso contenute: per esempio in questa versione di Economia e finanza posso leggere subito le ultime notizie di economia, finanza o di tutti gli altri argomenti (sulla destra, mentre la colonna sinistra la eliminerei), mentre altri portali potrebbero aver le notizie suddivise tra italia ed esteri, come nel portale Politica. In questo modo si scongiura qualsiasi duplicazione all'interno dello stesso portale (come avviene su qualsiasi testata a partire da google news) e la notizia è visualizzabile in tutti i portali interessati. Infatti una notizia sulle vendite di un nuovo computer della mela, nel portale continentale America settentrionale apparirà solo nella sezione Economia e finanza, mentre nel portale Economia e finanza apparirà sotto la sezione Finanza e nel portale Scienza e tecnologia apparirà nella sezione Informatica.
Insomma, secondo me bisogna ripensare meglio ai portali sugli argomenti, trattandoli come casi separati di volta in volta e magari ci vengono in mente tante nuove idee! Ciao :) --Trek00 (talk) 18:53, 22 mar 2011 (CET)
Sì, dei portali di argomento adattati alla condizione specifica (sotto-categorie principali in evidenza, categorie geografiche solo quando opportune, etc.) sembrano una buona idea (salvo che non si sia passati alla attuale standardizzazione per mancanza di manutenzione dovuta ai pochi contributori attivi). Mi resta però poco convincente l'idea di limitare ogni articolo ad una sola macro-categoria di argomento: Wikipedia è un ipertesto fortemente connesso sia dai wikilink nelle voci che da quelli nella sezione Voci correlate, oltre alle stesse categorie; in Wikinotizie, invece, l'interconnessione è data quasi unicamente dalle categorie (wikilink interni e Articoli correlati creano connessioni minime); inoltre molti articoli si caratterizzano strutturalmente proprio per l'incrociarsi di argomenti (i conflitti politici su questioni ambientali, per esempio).
-- Codicorumus  « msg 16:20, 23 mar 2011 (CET)
Non voglio monopolizzare il dibattito, ma per esser sicuro di essermi spiegato bene vorrei sottolineare che un evento politico in materia di caccia starebbe sia nella categoria Politica che nella categoria Caccia, mentre trovo ridondante farla appartenere anche ad entrambe le categorie Politica e conflitti e Ambiente. Ma tutto dipende dai punti di vista e da come ognuno di noi accede alle informazioni, per esempio la versione in inglese ha un modo di intendere le categorie molto diverso sia da wikinotizie che da wikipedia. Io per ora ho espresso il mio punto di vista, fatelo anche voi! :) --Trek00 (talk) 21:25, 23 mar 2011 (CET)
Vediamo se interviene qualcun altro :-)  -- Codicorumus  « msg 20:02, 26 mar 2011 (CET)