Arrestati i postini dei "pizzini" di Provenzano

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

11 agosto 2006

Ieri mattina, grazie ad un blitz condotto da polizia e carabinieri, sono stati tratti in arresto Francesco Grizzaffi, 53enne agricoltore pregiudicato, nipote di Totò Riina, e Liborio Spatafora, imprenditore 57enne di Corleone. Per entrambi l'accusa è di associazione per delinquere di stampo mafioso favoreggiamento. Secondo gli inquirenti, infatti, i due avrebbero favorito la latitanza di Bernardo Provenzano, svolgendo anche il ruolo di "postini" dei suoi "pizzini".

Risulta oggetto di indagine anche il fratello di Liborio Spatafora, Salvatore: il medico palermitano 60enne è sospettato di aver visitato e curato il boss mafioso durante gli anni della sua latitanza. Depongono contro di lui alcune deposizioni di pentiti raccolte dagli investigatori ed alcune intercettazioni telefoniche.

Fonti