Crisi di governo: al via le consultazioni al Quirinale

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 25 gennaio 2008

Flag of Italy.svg
Segui lo Speciale sulla crisi del Governo Prodi su Wikinotizie.

Dopo che Romano Prodi ha rassegnato ieri sera le dimissioni al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, questi ha definito il calendario delle consultazioni istituzionali e politiche, che prenderanno il via quest'oggi, alle ore 17, con le audizioni dei presidenti Fausto Bertinotti e Franco Marini, rispettivamente della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica. Sempre questa sera saranno ascoltati dal capo di stato i rappresentanti dei Gruppi Misti di entrambi i rami del Parlamento.

Il week-end non fermerà l'agenda politica di Napolitano: da domani mattina, saranno ricevuti i partiti minori e delle rappresentanze regionali, Italia dei Valori, PDCI, Verdi e Sinistra Democratica.

Dopo lo stop di domenica 27, si ricomincerà lunedì 28 gennaio, quando a salire al Colle saranno i segretari di Lega Nord, UDC, PRC, AN, Forza Italia e Partito Democratico.

Terminate le udienze politiche, il presidente riceverà come di consueto i suoi tre predecessori, ovvero i presidenti emeriti Francesco Cossiga, Oscar Luigi Scalfaro e Carlo Azeglio Ciampi.

Da martedì 29 gennaio, Napolitano potrà comunicare alla nazione la scelta che intenderà adottare per risolvere la crisi di governo: scioglimento delle camere ed elezioni anticipate (senza quindi lasciare spazio alla riforma elettorale), esecutivo tecnico (guidato cioè da non politici, ma esperti), esecutivo istituzionale (guidato dal presidente del Senato o della Camera dei Deputati), reincarico a Prodi, a patto che operi un rimpasto tra la squadra di governo oppure la nomina di un nuovo leader all'interno della stessa maggioranza.


Fonti


Ricerca originale
Questo articolo (o parte di esso) si basa su informazioni frutto di ricerche o indagini condotte da parte di uno o più contributori della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.