Questa pagina è protetta

Gianluca Pessotto tenta il suicidio gettandosi da un abbaino

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

27 giugno 2006

Gianluca Pessotto

Versa in gravi condizioni al Pronto soccorso dell'Ospedale delle Molinette di Torino Gianluca Pessotto, ex calciatore bianconero ed attualmente dirigente juventino, precipitato da un abbaino della sede della società sportiva del capoluogo piemontese. L'episodio è avvenuto stamattina attorno le 11.

Una lesione all'arteria ipogastrica sinistra è la maggior fonte di preoccupazione dei sanitari, poiché l'emorragia derivante non è stata ancora fermata. Alla lesione arteriosa si aggiungono fratture del sacro, del bacino e della colonna vertebrale (che pure pare non abbia interessato il midollo). "In questo momento - recita il bollettino medico - si sta effettuando un intervento endovascolare per embolizzazione delle lesioni arteriose. Le condizioni emodinamiche del paziente sono attualmente stabili compatibilmente alla situazione generale", conclude il bollettino.

Al momento, pare che non si sia trattato di un incidente ma di un gesto volontario. A favore della tesi del tentativo di suicidio, infatti, sia il fatto che Pessotto sia caduto impugnando una corona del rosario e che il volo sia partito dal tetto, raggiungibile solo da un abbaino.

Si rincorrono ipotesi diverse sulla genesi del gesto, che vanno dalla volontà della moglie di lasciarlo ad una forma depressiva, per la quale il bianconero si sottoporrebbe a cure mediche.

Pessotto è precipitato da considerevole altezza, ma il colpo è stato attutito da un primo schianto su una Alfa Romeo, schianto che gli ha probabilmente salvato la vita.

In serata, con un volo privato dalla Germania, sono arrivati gli ex-compagni di squadra della Juventus, impegnati con la Nazionale ai Mondiali, Alessandro Del Piero, Gianluca Zambrotta e Ciro Ferrara.

Articoli correlati

Fonti

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Gianluca Pessotto.