Medici britannici respingono le voci sull'avvelenamento di Scaramella

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica  3 dicembre 2006

Per i medici che lo hanno in cura, Mario Scaramella, fra gli ultimi a incontrare l'ex spia Alexandr Litvinenko, morto per avvelenamento da polonio 210, e che si diceva a sua volta contaminato dall'isotopo radioattivo, non è in pericolo di vita.

Le tracce di polonio 210 presenti nelle urine dell'ex consulente della Commissione Mitrokhin, infatti, sarebbero talmente basse da non destare preoccupazioni.

Notizie correlate

Fonti