Vittorio Emanuele torna in libertà

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

20 luglio 2006
Vittorio Emanuele di Savoia è ritornato in libertà: lo ha deciso stamattina il Tribunale del Riesame di Potenza, che ha revocato gli arresti domiciliari. L'ultimo discendente di casa Savoia era stato arrestato il 16 giugno per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione e al falso e di sfruttamento della prostituzione, è rimasto in carcere per una settimana, prima che il gip Alberto Iannuzzi gli concedesse gli arresti domiciliari, che l'ex principe ha deciso di scontare a Roma.

La richiesta di scarcerazione dei difensori di Vittorio Emanuele, che era stata già respinta da Iannuzzi il 5 luglio scorso, è stata oggi accolta dal Tribunale del Riesame, che ha però imposto all'ex principe il divieto di espatrio.

Il primo commento del principe è stato: "sono felice, ma la vera battaglia comincia adesso; ho piena fiducia nella giustizia italiana". Tuttavia il suo avvocato ha affermato che Vittorio Emanuele è molto provato dall'esperienza.

Notizie correlate

Fonti