Wikinotizie intervista Florence Devouard, presidente del Board della Wikimedia Foundation

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 17 gennaio 2006


Wikimedia-logo.svg Questo articolo cita la Wikimedia Foundation o uno dei suoi progetti o persone ad essi legati. Vi informiamo che Wikinotizie è un progetto della Wikimedia Foundation.


Florence Devouard è una contributrice della Wikipedia in lingua francese sin dal 2002. Nell'ottobre 2006 è stata nominata presidente del Board of Trustees della Wikimedia Foundation, che gestisce e ospita diversi popolari progetti Wiki, incluso Wikipedia e Wikinotizie. Devouard è anche membro del Comitato delle comunicazioni della Wikimedia Foundation, ed è una dei quattro rappresentanti eletti del Board[1].

Domande

Florence Devouard (aka Anthere), Chair of the Wikimedia Foundation

Wikinotizie: Cosa hai pensato quando Jimmy Wales ti ha proposta come presidente del Board?

Florence Devouard: Veramente non fu una sorpresa. Se ne discuteva già da un po', sicché io ho potuto mettere in ordine i miei pensieri per capire cosa io volessi fare come Presidente, e ho reso pubblici i miei pensieri in mailing list pochi giorni più tardi. Quando Jimbo mi ha proposto come presidente, avevo subito pensato che i miei pensieri dovevano diventare realtà, senza che però la comunità o la stampa ne subisse una percezione sbagliata. Il fatto che fossi diventata presidente era il primo segno del fatto che la comunità stava maturando.

Detto questo, è *difficile* diventare presidente dopo Jimbo. Certo, non all'interno del Board, poiché gli altri membri erano in accordo e felici per il cambio al vertice. Jimbo mi è anche di grande aiuto. La più grande difficoltà proviene piuttosto dall'esterno, poiché è ancora forte l'idea che sia ancora Jimbo il presidente, o, se sanno che non lo è più, vivono nella percezione del fatto che lui lo sia ancora. Servirà del tempo :-)

WN: Quale credi che sia il tuo più grande successo sui progetti Wikimedia?

FD: È molto difficile da dire. Io ero un contributore medio sulle Wikipedia in lingua inglese e francese. Il mio più grande successo, probabilmente, è quello che mi ha visto coinvolta nella costruzione della comunità. Quando mi sono unita a Wikipedia, il progetto era essenzialmente monolinguistico, e mi sono impegnata molto per farlo diventare multilingue, affinché si riconoscesse la giusta importanza alle diversità culturali. Come amministratore su diversi progetti, steward da ormai tre anni, persona meta-orientata, credo di essere una di quelle "persone-colla" che hanno contribuito a a sviluppare i progetti i modo globale.

WN: Quando ti sei unita ai progetti Wikimedia?

FD: Nel febbraio del 2002, come utente anonimo sulla Wikipedia in lingua inglese. Più tardi ho creato il mio pseudonimo, Anthere, e mi sono unita all'embrionale comunità della comunità francese (che allora contava meno di 10 persone) nel maggio del 2002.

WN: Cosa pensi degli "scherzetti" che avvengono su Wikipedia ogni primo di Aprile?

FD:Mah... ho forse mai partecipato allo scherzetto annuale sulla Wikipedia inglese? Comunque, più di una volta sono stata autrice di "scherzetti", talvolta apprezzati, altre volte non troppo... Mi piace soprattutto cambiare il logo. O creare voci false. E ne ho fatti anche altri di cui è meglio non parlare, perché non ne sono troppo orgogliosa. Ma dopotutto, mi piace divertirmi; il divertimento, tuttavia, dovrebbe rimanere entro certi limiti, ovviamente, e qualche volta il primo di aprile si esagera...

WN: Wikimedia Commons ha recentemente raggiunto il milione di file. Cosa ne pensi?

FD: Ottimo lavoro! Ho ricevuto più e più volte delle telefonate di persone che volevano usare un'immagine da Commons, cosa che per me è indice di grande successo, per il progetto. D'altro canto, questo progetto mi è molto caro, poiché è uno di quelli in cui le lingue si mescolano. Una vera e propria Torre di Babele, a differenza di Wikipedia, dove la gente lavora insieme, spesso con lingue diverse, contemporaneamente. Questa cosa è favolosa. E c'è ancora tanto da fare.

WN: Se potessi descriverti in una parola, quale sarebbe, e perché?

FD: Io spesso mi firmo "ant", in particolare perché ho partecipato ad una wiki diversi anni fa, in cui il nome reale era obbligatorio; io mi facevo ugualmente chiamare AntHere. La formica (ant, n.d.t.) è un insetto sociale, molto industrioso, non è mai solo e muore, se rimane da solo. La formica vive con altre formiche in un formicaio. E il capo di un formicaio è una regina :-) (e la regina è essenzialmente la madre di tutte le formiche del formicaio.

Così, la parola per descrivermi è Anthere o AntHere. [La formica è qui n.d.r]

WN: Considerando le donazioni passate, e il ritmo con cui la fondazione ne riceve, pensi che si riuscirà a raggiungere il traguardo di quest'ultima raccolta fondi?

FD: Bella domanda. Non lo so. Posso solo sperarlo, perché più soldi faremo, più noi saremo pronti per gli investimenti per dare un futuro ai nostri progetti. Secondo il nostro direttore esecutivo, Brad Patrick, le nostre operazioni di base ci costano circa 75 000 dollari al mese. Questa cifra non contempla gli investimenti in hardware, che dovrebbe essere di circa 1.670.000 dollari entro giugno, e questo senza considerare i costi addizionali in termini di hosting, e di bandwidth, a causa dei nostri volumi di traffico in crescita costante. Si aggiunga a tutto questo il sempre maggiore bisogno di assumere nuovo personale per lo staff, e le spese specifiche di ogni progetto. Una raccolta fondi insufficiente, a questo punto, significherebbe che ne dovremo organizzare una nuova in pochi mesi; in ogni caso, stiamo esplorando nuovi metodi per raccogliere denaro, grazie anche ad una migliore gestione dei nostri conti. Quindi, siamo ottimisti.

WN: Wikinotizie dà delle specie di credenziali ai suoi utenti, affinché si sentano sempre più dei veri reporter sul campo. Io stesso, tuttavia, non sono accreditato, ma tu cosa pensi di questa di queste credenziali?

FD: Credo che sia un buon metodo per "acchiappare" dei personaggi da intervistare, e partecipare a eventi speciali. Mi fido della comunità di Wikinotizie, affinché essa dia queste credenziali solo a persone che le meritano davvero.

Wikinews
Questo articolo, o parte di esso, deriva da una traduzione di Wikinews interviews Florence Devouard, chair of the Wikimedia Foundation, pubblicato su Wikinews in inglese.

WN: Se dovessi spiegare Wikipedia a qualcuno che non ne ha mai sentito parlare (lo so, è impossibile), cosa diresti?

FD: In poche parole, è un'enciclopedia che mira a portare la conoscenza a quante più persone è possibile. Il che significa: 1) minori barriere finanziarie in accesso (non si paga per consultarla), 2) minori barriere linguistiche (Wikipedia esiste in più di 200 lingue), 3) minori barriere che ne limitino l'utilizzo (Wikipedia ha adottato una licenza libera che permette a chiunque di riutilizzare i contenuti). Infine, una cosa insolita, Wikipedia è un lavoro collettivo, con un accesso aperto alle discussioni.

Wikinotizie
Questa intervista esclusiva riporta notizie di prima mano da parte di uno dei membri di Wikinotizie. Vedi la pagina di discussione per avere maggiori dettagli.


Note

  1. Lei ed Erik Moeller erano stati entrambi eletti come Rappresentanti della Comunità secondo le linee guida della Wikimedia Foundation dell'epoca. Nel dicembre 2006, il regolamento fu emendato e il Board è stato espanso di due membri. Questi due posti saranno assegnati durante le prossime elezioni che si terranno nella prossima estate; tali seggi del board sono stati intanto assegnati ad interim a Oscar van Dillen e Kat Walsh.