Tre indagati per la strage di Erba

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica  7 gennaio 2007


Sono tre le persone iscritte nel registro degli indagati dalla Procura di Como, per la strage di Erba, avvenuta il 1 dicembre 2006.

Si tratta di tre persone legate, in modo diverso, alle vittime. Gli indagati sono un vicino di casa di grossa corporatura, somigliante quindi alla descrizione fatta dall'unico superstite, un extracomunitario ed un conoscente di Raffaella Castagna, la donna uccisa insieme alla figlia e alla suocera.

L'atto è dovuto, per poter far eseguire una comparazione DNA trovate sulla scena del crimine, con quello degli indagati. Gli esami saranno effettuati dai RIS, il reparto di investigazioni scientifiche dell'Arma dei Carabinieri, che hanno trovato tracce biologiche molto importanti. Questi esami potrebbero quindi scagionare due dei tre indagati.

Tuttavia sono ancora oscuri i motivi della strage, anche se Azouz Marzouk, marito e padre di due delle vittime, aveva parlato di diverbi con il vicino di casa. Marzouk ha comunque precisato di non averlo accusato, ma di avere solo fornito informazioni.

Fonti