Rientrano le salme dei militari morti a Nassiriya

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

29 aprile 2006

Un C-130 dell'Aeronautica Militare italiana è partito stamattina dall'aeroporto di Tallil con a bordo le salme del capitano dell'Esercito Nicola Ciardelli e dei marescialli dei Carabinieri Franco Lattanzio e Carlo De Trizio, vittime di un attentato perpetrato a danno di una colonna militare a Nassiriya due giorni fa. I feretri sono accompagnati dal generale Fabrizio Castagnetti, responsabile del Comando operativo di vertice interforze. Il volo è atteso all'aeroporto militare di Ciampino alle 16.

L'ammiraglio Giampaolo Di Paola, Capo di Stato Maggiore della Difesa si è recato a Nasiriya per porgere un "omaggio doveroso" ai caduti dell'attentato e per far sentire la propria vicinanza al personale italiano impegnato in Iraq. L'ammiraglio Di Paola è stato accompagnato dal generale Luciano Gottardo, Comandante generale dell'Arma dei Carabinieri, e da altri vertici militari.

Le condizioni del carabiniere ferito

Restano gravi, ma stazionarie, le condizioni del Maresciallo dei Carabinieri Enrico Frassanito, la cui prognosi resta riservata. Il sottufficiale è ricoverato presso l'ospedale civile di Kuwait City, assistito da un ufficiale medico italiano, con ustioni sul 40% del corpo, soprattutto su braccia e gambe.

Notizie correlate

Fonti