Ministro Bianchi: «L'Alitalia può sopravvivere anche mesi»

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 23 marzo 2008

Crisi dell'Alitalia


Alessandro Bianchi, ministro dei Trasporti, ha smentito le voci che davano l'agonia di Alitalia ormai agli sgoccioli. «I dati ufficiali dicono che Alitalia ha presentato qualche mese fa - afferma a Radio Popolare - un piano cosiddetto di sopravvivenza dove prevedeva che per tutto il 2008 ci sarebbe stata liquidità sufficiente». «Ora - aggiunge - posso anche pensare che in questi primi tre mesi dell'anno la situazione si sia complicata e aggravata, magari non si può arrivare fino alla fine dell'anno, ma escludo che ci siano solo poche settimane di sopravvivenza. Mi sembra un allarme non giustificato, a meno che Alitalia non ci faccia vedere effettivamente qual è la situazione attuale dei conti. Per ora dobbiamo stare a quello che ha messo per iscritto».

Ha poi fatto una battuta sul 31 marzo: «Quella data è stata fissata da Air France, non esiste una scadenza perentoria di nessun tipo. Hanno chiesto di avere una risposta per quella data, ma una richiesta non deve essere per forza accolta. Se serve più tempo immagino non ci sarà motivo per non averlo e valutare la situazione». «Non c'è motivo di affrettarci - continua Bianchi - ci sono molte ragioni che lo sconsigliano, intanto perché bisogna evitare che la gatta frettolosa faccia gattini ciechi, poi siamo in prossimità delle elezioni e infine credo che come in tutte le trattative bisogna portare avanti quella con Air France con la pazienza e con la determinazione che serve. E intanto aprire l'altra perché questo ci può consentire di avere due offerte e scegliere la migliore».

Fonti