Air France smentisce di volere la maggioranza della CAI

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

sabato 6 settembre 2008

Crisi dell'Alitalia


Secondo il quotidiano francese La Tribune, i dirigenti della nuova CAI (Compagnia Aerea Italiana), nata per rilevare Alitalia, avrebbero proposto ad Air France-KLM, il vettore franco-olandese che ad inizio 2008 era stato sul punto di rilevare l'Alitalia, di acquisire una quota tra il 10% e il 20% delle azioni CAI, per poi passare alla maggioranza assoluta dell'azionariato entro il 2013. Sarebbero stati i dirigenti di Intesa San Paolo, l'advisor scelto da Palazzo Chigi per l'operazione Fenice, a fare la proposta, da tenere per ora segreta.

Air France ha rifiutato ogni commento in merito all'indiscrezione di stampa, limitandosi a confermare la sua intenzione di mantenere viva la partnership con Alitalia anche una volta che sarà operativo il nuovo vettore nazionale italiano e che, in quest'ambito, la partecipazione azionaria al capitale potrà essere «minoritaria e esclusivamente industriale», in linea quindi con il 2% del capitale Alitalia che da 8 anni rafforza l'alleanza tra i due gruppi.

Un portavoce di Intesa Sanpaolo definisce «del tutto priva di fondamento la ricostruzione del quotidiano La Tribune» che sarebbe basata sull'ipotesi di una nuova Alitalia quale «vettore sulle distanze di breve e medio raggio».

Fonti