Vai al contenuto

Giro d'Italia 2011: l'undicesima tappa va al francese John Gadret

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

Castelfidardo, mercoledì 18 maggio 2011

John Gadret, qui impegnato nel prologo del Tour de Romandie di quest'anno, è alla sesta stagione con la AG2R La Mondiale

Si attendevano sorprese in questa undicesima tappa del Giro d'Italia, una frazione di media montagna sugli Appennini tra Abruzzo e Marche. Alla fine però nessuno ha voluto scoprirsi e la classifica rimane immutata, con la maglia rosa ancora sulle spalle del superfavorito Alberto Contador. La vittoria di giornata va invece al francese dell'AG2R La Mondiale John Gadret, abile a riprendere e staccare – proprio sull'ultimo strappo in vista del traguardo – il fuggitivo spagnolo Daniel Moreno. Secondo all'arrivo l'altro iberico Joaquim Rodríguez, terzo il campione d'Italia Giovanni Visconti.

Resoconto[modifica]

Tappa insidiosa quella di oggi, l'undicesima del Giro d'Italia 2011. Il percorso è tutto un saliscendi, senza un metro di pianura, 144 chilometri sull'Appennino centrale tra Tortoreto Lido, in provincia di Teramo, e la provincia di Ancona, più precisamente Castelfidardo, sede nel 1860 di una delle battaglie conclusive del Risorgimento italiano. Sono ben quattro i Gran Premi della Montagna, anche se tutti di quarta categoria, nell'ordine a Monte-Ripaberarda, a Monte Vidon Combatte, a Rapagnano e a Morrovalle; il traguardo volante è invece ai meno 14, a Recanati. Gli ultimi quattro chilometri sono in salita, trampolino ideale per qualche attacco (magari da parte di un big); tutta la tappa, per la conformazione del percorso, è in verità terreno adatto a fughe da lontano.

Nel giorno dei funerali di Wouter Weylandt, venuto a mancare nove giorni fa, la carovana del Giro d'Italia ha osservato un minuto di silenzio in sua memoria prima del via da Tortoreto Lido. Sono stati diversi gli scatti e controscatti nella prima parte della frazione: tra i tentativi da segnalare anche quello di Vincenzo Nibali, subito ripreso. Al chilometro 44 il gruppo è tornato compatto, una ventina di chilometri dopo sono invece riusciti ad evadere in nove, il colombiano Carlos Alberto Betancur, gli italiani Fabio Taborre, Simone Stortoni, Marco Marzano e Valerio Agnoli, lo spagnolo Daniel Moreno, il lituano Ignatas Konovalovas, l'olandese Steven Kruijswijk ma, soprattutto, il francese Christophe Le Mével, uomo di classifica della Garmin-Cervélo e stamattina terzo in graduatoria a 1'19" da Contador. Ai nove si sono accodati poco dopo il portoghese Tiago Machado e il norvegese Lars-Petter Nordhaug.

Dietro il gruppo è stato tirato a lungo dalla Saxo Bank-Sungard di Contador e il vantaggio degli undici non ha mai raggiunto i 3 minuti. Ai 25 dall'arrivo ha attaccato in solitaria Daniel Moreno (Katusha Team), tra gli ex compagni di fuga hanno provato a seguirlo Stortoni e Betancur, ma invano; a completare l'aggancio è invece stato, esattamente ai meno 10, Ignatas Konovalovas (Movistar Team). I due battistrada hanno poi proceduto insieme – ai -6 avevano 29" sui primi inseguitori e 58" sul gruppo – fino all'ultimo chilometro: a quel punto Moreno ha staccato il lituano, mentre da dietro il gruppo risaliva a tutta. Proprio dal plotone ridotto a qualche decina di unità è uscito il francese John Gadret, che a poche centinaia di metri dalla linea d'arrivo ha raggiunto e saltato con facilità un Moreno ormai piantato sulle ultime rampe.

La vittoria è andata proprio al trentaduenne dell'AG2R La Mondiale, ex ciclocrossista al quinto successo su strada tra i professionisti. La rimonta degli altri uomini del gruppetto non è andata invece oltre il secondo posto finale, preso dall'altro spagnolo del Katusha Team Joaquim Rodríguez; poco dietro Giovanni Visconti, José Serpa e, quinto, Alberto Contador, che conserva la maglia rosa con 59" sul bielorusso Kanstancin Siŭcoŭ. Distacchi invariati nella generale, e domani probabilmente anche, dato che quella con partenza a Castelfidardo e arrivo a Ravenna è una tappa completamente pianeggiante (neanche un GPM) e adattissima ai velocisti.

Ordine d'arrivo[modifica]

Tortoreto Lido > Castelfidardo – 142 km
# Corridore Squadra Tempo
1 John Gadret AG2R La Mond. 3.33'11"
2 Joaquim Rodríguez Katusha s.t.
3 Giovanni Visconti Farnese-Neri s.t.
4 José Serpa Androni Gioc. s.t.
5 Alberto Contador Saxo Bank s.t.
6 Roman Kreuziger Astana s.t.
7 Dario Cataldo Quickstep s.t.
8 Michele Scarponi Lampre-ISD s.t.
9 Pablo Lastras Movistar s.t.
10 Vincenzo Nibali Liquigas s.t.

Classifiche[modifica]

Classifica generale - Maglia rosa[modifica]

# Corridore Squadra Tempo
1 Alberto Contador Saxo Bank 40.37'51"
2 Kanstancin Siŭcoŭ HTC-Highroad a 59"
3 Vincenzo Nibali Liquigas a 1'21"
4 Christophe Le Mével Garmin-Cervélo a 1'28"
5 Michele Scarponi Lampre-ISD a 1'28"
6 David Arroyo Movistar a 1'37"
7 Roman Kreuziger Astana a 1'41"
8 José Serpa Androni Gioc. a 1'47"
9 Dario Cataldo Quickstep a 2'21"
10 Matteo Carrara Vacansoleil s.t.

Classifica a punti - Maglia rossa[modifica]

# Corridore Squadra Punti
1 Alessandro Petacchi Lampre-ISD 80
2 Alberto Contador Saxo Bank 77
3 Christophe Le Mével Garmin-Cervélo 59
4 Francisco Ventoso Movistar 56
5 Roberto Ferrari Androni Gioc. 56

Classifica del Gran Premio della Montagna - Maglia verde[modifica]

# Corridore Squadra Punti
1 Filippo Savini Colnago-CSF 16
2 Alberto Contador Saxo Bank 15
3 Bart De Clercq Omega Pharma 11
4 Martin Kohler BMC 10
5 Federico Canuti Colnago-CSF 9

Classifica giovani - Maglia bianca[modifica]

# Corridore Squadra Tempo
1 Roman Kreuziger Astana 40.39'32"
2 Francesco Masciarelli Astana a 1'21"
3 Steven Kruijswijk Rabobank a 2'40"
4 Kevin Seeldraeyers Quickstep a 5'09"
5 Peter Stetina Garmin-Cervélo a 16'09"

Classifica dei Traguardi Volanti[modifica]

# Corridore Squadra Punti
1 Jan Bakelants Omega Pharma 12
2 Pablo Lastras Movistar 5
3 Daniel Moreno Katusha 5

Premio Azzurri d'Italia[modifica]

# Corridore Squadra Punti
1 Alessandro Petacchi Lampre-ISD 8
2 Alberto Contador Saxo Bank 6
3 Francisco Ventoso Movistar 6

Premio della fuga[modifica]

# Corridore Squadra Punti
1 Jaroslav Popovyč RadioShack 296
2 Leonardo Giordani Farnese-Neri 222
3 Sebastian Lang Omega Pharma 219

Premio combattività[modifica]

# Corridore Squadra Punti
1 Alberto Contador Saxo Bank 20
2 Alessandro Petacchi Lampre-ISD 19
3 Jan Bakelants Omega Pharma 14

Classifica squadre - Trofeo Fast Team[modifica]

# Squadra Tempo
1 Pro Team Astana 121.17'50"
2 Androni Giocattoli-C.I.P.I. a 15"
3 Movistar Team a 3'58"
4 Geox-TMC a 8'29"
5 AG2R La Mondiale a 11'03"

Classifica squadre - Trofeo Super Team[modifica]

# Squadra Punti
1 Androni Giocattoli-C.I.P.I. 196
2 Lampre-ISD 175
3 Movistar Team 167
4 Team Garmin-Cervélo 143
5 AG2R La Mondiale 123

Fonti[modifica]

Wikipedia
Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Giro d'Italia 2011.


Le tappe del Giro d'Italia 2011

Scegli la tappa:  ·   ·   ·   ·   ·   ·   ·   ·   ·  10ª ·  11ª ·  12ª ·  13ª ·  14ª ·  15ª ·  16ª ·  17ª ·  18ª ·  19ª ·  20ª ·  21ª