Giro d'Italia 2011: quarta tappa neutralizzata in ricordo di Weylandt

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Livorno, martedì 10 maggio 2011

David Millar veste la maglia rosa

All'indomani della tragedia che ha coinvolto Wouter Weylandt il Giro d'Italia 2011 non si ferma. La quarta tappa, 216 chilometri da Quarto dei Mille a Livorno, è stata comunque completata, ma i corridori hanno preferito procedere ad andatura costante, in gruppo, e i tempi sono stati neutralizzati. Non c'è stata gara.

Resoconto[modifica]

Nonostante il dramma, gli atleti hanno voluto comunque prendere il via per onorare lo sfortunato collega; si è presentata anche la Leopard-Trek, la formazione di Weylandt. Un minuto di silenzio, accompagnato dal Silenzio fuori ordinanza intonato dalla fanfara dei bersaglieri, ha preceduto la simbolica partenza a Genova. Erano presenti anche i parenti del ciclista belga, la fidanzata – in attesa di una bambina – e il padre, giunti ieri in Italia.

Di comune accordo ogni dieci chilometri ciascuna delle 23 squadre, dall'ultima (l'Euskaltel-Euskadi) alla prima nella classifica a squadre, si è portata in testa al gruppo a tirare, permettendo in tal modo che la tappa venisse completata in meno di sei ore, ad una velocità media di circa 37 km/h. Numerosissimi lungo il percorso gli attestati di solidarietà da parte dei tifosi.

Infine, ad ultimare il cerimoniale deciso ad inizio tappa, si sono portati in testa al plotone gli otto uomini della Leopard-Trek, Brice Feillu, Dominic Klemme, Thomas Rohregger, Tom Stamsnijder, Bruno Pires, Davide Viganò, Fabian Wegmann e Oliver Zaugg, accompagnati dallo statunitense Tyler Farrar, grande amico di Weylandt. I nove hanno tagliato la linea del traguardo tenendosi per mano, richiamando il rituale messo in atto dai corridori della Motorola al Tour de France 1995 all'indomani della fatale caduta che coinvolse il loro compagno di squadra Fabio Casartelli. Subito dietro le quattro maglie, David Millar, Gianluca Brambilla, Jan Bakelants e Alessandro Petacchi.

Solo per la cronaca, la tappa si è conclusa con il tempo di 5.55'58". Tutte le classifiche sono rimaste immutate: il tempo di percorrenza dei 216 chilometri non è stato sommato al computo cronometrico totale della graudatoria generale, e i punti in palio sui Gran Premi della Montagna e sul Traguardo Volante non sono stati assegnati.

Ordine d'arrivo[modifica]

Quarto dei Mille > Livorno – 216 km
Tempi neutralizzati
# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of France.svg Brice Feillu Flag of Luxembourg.svg Leopard-Trek 5.55'58"
Flag of Germany.svg Dominic Klemme Flag of Luxembourg.svg Leopard-Trek s.t.
Flag of Austria.svg Thomas Rohregger Flag of Luxembourg.svg Leopard-Trek s.t.
Flag of the Netherlands.svg Tom Stamsnijder Flag of Luxembourg.svg Leopard-Trek s.t.
Flag of Portugal.svg Bruno Pires Flag of Luxembourg.svg Leopard-Trek s.t.
Flag of Italy.svg Davide Viganò Flag of Luxembourg.svg Leopard-Trek s.t.
Flag of Germany.svg Fabian Wegmann Flag of Luxembourg.svg Leopard-Trek s.t.
Flag of Switzerland.svg Oliver Zaugg Flag of Luxembourg.svg Leopard-Trek s.t.
Flag of the United States.svg Tyler Farrar Flag of the United States.svg Garmin-Cervélo s.t.
10 Flag of the United Kingdom.svg David Millar Flag of the United States.svg Garmin-Cervélo a 15"

Fonti[modifica]

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Giro d'Italia 2011.


Le tappe del Giro d'Italia 2011

Scegli la tappa:  ·   ·   ·   ·   ·   ·   ·   ·   ·  10ª ·  11ª ·  12ª ·  13ª ·  14ª ·  15ª ·  16ª ·  17ª ·  18ª ·  19ª ·  20ª ·  21ª