Sequestro Tommaso: chi è Mario Alessi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

5 aprile 2006


Mentre proseguono le indagini sul rapimento e l'uccisione del piccolo Tommaso Onofri, emergono sempre più particolari sui precedenti penali di uno degli indagati, Mario Alessi.

Il muratore, quattro anni fa, fu condannato, con giudizio di secondo grado, proprio per sequestro di persona. Alessi, infatti, ha sequestrato una coppia di ragazzi agrigentini, violentò la donna e picchiò il giovane fidanzato. Condannato a sei anni di reclusione, non era ristretto ma solo vincolato dall'obbligo di dimora.
Proprio per questa circostanza, il Ministro della Giustizia, Roberto Castelli, ha disposto un'ispezione presso il Tribunale di Agrigento.

Nell'ordinanza di custodia cautelare, il magistrato Walter Carlisi scriveva: "Lo svolgimento dei fatti, per modalità e gravità, denota una personalità violenta tale da far presumere il concretissimo pericolo di reiterazione". In altre parole, il giudice ipotizzava, nell'agosto 2003, il rischio che Alessi potesse ripetere il reato per il quale era sottoposto a giudizio.

Il richiamo alla gravità dell'episodio non pare fuori luogo: raccapricciante, infatti, la dinamica del sequestro e della violenza. I due giovani si erano appartati in macchina, attorno a San Biagio Platani. Alessi con un complice misero fuori uso l'impianto elettrico dell'auto, rapinarono i due ragazzi, legarono il ragazzo ad un albero ed abusarono più volte, davanti ai suoi occhi, della fidanzata.

Il 23 giugno prossimo sarà celebrata l'udienza, presso la Terza sezione penale della Corte di Cassazione, chiamata - su ricorso di Alessi - a valutare la correttezza della sentenza emessa dalla Corte di Appello di Palermo l'11 febbraio 2004. La prima condanna era stata comminata il 26 marzo 2002.

Cesare Fontanesi, cognato dei genitori di Tommaso, ha dichiarato che nessuno, in famiglia, conosceva questo precedente di Alessi. "Siamo forse troppo buoni - ha aggiunto Fontanesi - e abbastanza aperti. Abbiamo sempre accolto tutti in casa nostra: forse dovremmo cambiare modo di vedere le cose adesso".

Mario Alessi oggi ha 44 anni.

Fonti