Rugby Coppa del Mondo 2007: domenica con l'altra Africa e l'altra Oceania

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 17 settembre 2007


Di scena l’altra Africa e l’altra Oceania nella seconda domenica della VI Coppa del Mondo di rugby in programma in Francia (con alcuni incontri fuori sede nel Regno Unito). A riposo le big Sud Africa, Australia e Nuova Zelanda, è toccato a Namibia, Figi, Samoa e Tonga rappresentare l’emisfero australe, anche se il risultato, in termini di spettacolo, non è chiaramente paragonabile a quello delle storiche avversarie del Tri Nations.

A Cardiff Figi ha guadagnato il punto di bonus contro il Canada, avendo realizzato 4 mete (3 trasformate) contro l’unica dei nordamericani. Meglio questi ultimi degli oceanici al tiro piazzato, visto che ne hanno realizzati 3 su quattro a fronte dell’1 su 3 dei figiani, per un punteggio complessivo di 29-16.

A Montpellier andava, invece, di scena il derby oceanico Samoa - Tonga. Al di là dello spettacolo pittoresco delle tifoserie e delle acconciature dei 30 uomini in campo, le due nazionali hanno regalato al pubblico pagante in tutto una sola meta (tongana) e 9 calci piazzati (4 per i tongani, 5 per i samoani). 19-15 il risultato definitivo per Samoa, che si aggiudica il platonico e temporaneo titolo di terza forza del Pacifico meridionale.

Infine, nell’unico incontro che vedeva in campo un’europea, la Francia, in cerca di riscatto dopo la sconfitta inaugurale contro l’Argentina, ha travolto a Tolosa i sud africani della Namibia con 13 mete a una: i punti sono venuti solo da queste e da un drop namibiano, per un totale di 87-10 che rappresenta il miglior punteggio di sempre dei Galletti e migliora il 77-10 ottenuto contro Figi nel 2001.

Risultati[modifica]

FIGI - CANADA 29-16
SAMOA - TONGA 19-15
FRANCIA - NAMIBIA 87-10

Fonti[modifica]