Rugby Coppa del Mondo 2007: finisce la corsa dell’Italia, Scozia e Francia ai quarti di finale

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 30 settembre 2007


È finita a Saint-Étienne ieri sera l’avventura della nazionale italiana nella VI Coppa del Mondo di rugby. Gli azzurri, obbligati a vincere contro la Scozia, hanno ben condotto la gara soprattutto nella fase difensiva (l’unica meta dell’incontro è stata realizzata proprio dall’Italia, al 13’ da Troncon), ma non è bastato a fronte di 6 calci piazzati realizzati dagli scozzesi (contro tre italiani).

Una fase di Scozia - Italia a Saint-Étienne

Il punteggio si è così fissato sul 18 a 16 per i britannici e all’Italia rimane il rammarico di un calcio piazzato sbagliato a 4 minuti dalla fine, che avrebbe potuto portare gli Azzurri in vantaggio.

Il piazzamento finale (terzi nel gruppo) assicura comunque agli italiani la certezza di partecipare alla prossima Coppa del Mondo, in programma nel 2011 in Nuova Zelanda. In precedenza, nel pomeriggio, proprio gli All Blacks, nell’ultima, ininfluente partita del girone, avevano battuto la Romania 85-8.

Finita questa fase del torneo, si giocherà solo nei fine-settimana: già definita la situazione nel gruppo C, si aspettano gli ultimi risultati del gruppo D: la Francia, che ha oggi pomeriggio sconfitto la Georgia per 64-7, è certa della qualificazione, e la posizione in classifica verrà determinata dalla sfida a seguire tra Argentina e Irlanda, in programma alle 18 di oggi.

Già deciso invece il quadro dei quarti di finale per quanto riguarda i gruppi A e B: il Sudafrica, vincitore del girone A, giocherà il suo quarto di finale contro Figi (che ieri ha battuto il Galles per 38-34, elimandolo) il prossimo 7 ottobre a Marsiglia, mentre invece l’Inghilterra troverà la vincitrice del girone B, l’Australia, il 6 ottobre sempre a Marsiglia, per quella che sarà la riedizione della finale dell’ultimo campionato del mondo che vide vittoriosi proprio gli inglesi.

La Nuova Zelanda, invece, attende la seconda del girone D a Cardiff il 6 ottobre, mentre la Scozia se la vedrà con la vincitrice di detto girone il 7 ottobre allo Stade de France di Saint-Denis.

Nel frattempo, Gareth Jenkins, allenatore del Galles, dopo l’eliminazione della Nazionale da lui guidata, ha annunciato le sue dimissioni dall’incarico.

Il tabellino[modifica]

Saint-Étienne (Francia), Stadio “Geoffroy-Guichard”, 29 settembre 2007, ore 21.

SCOZIA - ITALIA 18 - 16 (12-10)

Marcatori: 3’, 5’, 32’, 35’, 46’ e 53’ Paterson c.p., 13’ Troncon meta (tr. Bortolussi), 18’, 56’ e 62’ Bortolussi c.p.

SCOZIA: R. Lamont; S. Lamont, Webster, Dewey, Paterson; Parks, Blair; Taylor, Hogg, White; Hamilton, Hines; Murray, Ford, Kerr.
A disposizione: Lawson, Southwell, Smith, MacLeod, Brown, Henderson, Cusiter.
Allenatore: Frank Hadden.

ITALIA: Bortolussi; Robertson, Canale, Mirco Bergamasco, Masi; Pez, Troncon; Parisse, Mauro Bergamasco, Sole; Del Fava, Dellapè; Castrogiovanni, Festuccia, Perugini.
A disposizione: Bernabò, Galon, Ghiraldini, Griffen, De Marigny, Ongaro, Lo Cicero.
Allenatore: Pierre Berbizier.

ARBITRO: Sud Africa Jonathan Kaplan.

SOSTITUZIONI: 25’ Southwell per R. Lamont; 49’ Lo Cicero per Perugini; 54’ Ongaro per Festuccia; 60’ Henderson per Dewey; 79’ Galon per Masi.

Gli altri risultati[modifica]

  • NUOVA ZELANDA - ROMANIA 85-8
  • AUSTRALIA - CANADA 37-6
  • FIGI - GALLES 38-34
  • FRANCIA - GEORGIA 64-7
Notizia originale
Questo articolo contiene notizie di prima mano comunicate da parte di uno o più contribuenti della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.