Rugby Coppa del Mondo 2007: è l'Inghilterra la prima finalista

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

sabato 13 ottobre 2007


L’orgoglio inglese piega i padroni di casa francesi. Una classicissima del rugby a 15 mondiale che nell’occasione vale come biglietto d’accesso alla VI coppa del Mondo viene decisa ancora una volta dalla tenuta dei britannici campioni uscenti che, battuti all’esordio dai sudafricani con un perentorio 0-36, non hanno smarrito la strada e hanno via via eliminato tutte le pretendenti al titolo finale: prima l’Australia, sabato scorso a Marsiglia, poi la Francia questa sera a Saint-Denis, quella stessa Francia che, da parte sua, aveva eliminato ai quarti di finale gli All Blacks.

Una formazione inglese

La partita si è messa subito bene per gli inglesi che al 2’ hanno messo a segno con Lewsey la meta del 5-0 che Wilkinson non ha tuttavia trasformato: a quel punto è iniziata una supremazia territoriale francese che ha tuttavia portato a poco, visto che la squadra di casa non è riuscita a guadagnare metri ed è riuscita a mettere punti in cassa solo con i calci piazzati (due di Beauxis, all’8’ e al 18’, hanno temporaneamente ribaltato il punteggio che tuttavia è rimasto sempre in bilico: 6-5 per i Bleus all’intervallo). Accorta la difesa inglese, che non ha permesso ai francesi di ripartire con giocate ampie e di avere vaste zone di campo a disposizione: stesso schema nella ripresa che ha visto i padroni di casa, senza idee, allungare solo temporaneamente il vantaggio quando si sono portati sul 9-5 al 44’, peraltro gli ultimi punti da essi segnati: pochissimi minuti dopo Wilkinson ha centrato i pali su punizione portando l’Inghilterra sotto di 1 e poi a 6’ dal termine ha completato l’opera, ripetendo analoga prestazione per il provvisorio 11-9 bianco. Il tutto senza rischiare nel frattempo quasi nulla, in quanto la linea mediana di Ashton aveva provveduto a distruggere il gioco francese prima ancora che gli avanti potessero creare pericoli dalle parti della linea di meta inglese. Al 78’, infine, sfruttando un vantaggio, sempre Wilkinson, divenuto ormai il marcatore principe della Coppa del Mondo, con un drop al volo ha fissato il punteggio sul 14-9, che nemmeno gli ultimi attacchi - più disperati che ragionati - dei francesi sono riusciti a scalfire.

I Lions giungono in finale per la seconda volta consecutiva (terza complessiva, compresa l’edizione casalinga del 1991) e saranno così in grado di difendere il titolo conquistato quattro anni fa in Australia. Dalla semifinale di domani sera uscirà l’avversario dell’Inghilterra di sabato prossimo: in pole il Sud Africa, anche se gli outsider argentini (quarti del ranking IRB) hanno le loro carte da giocare.

Il tabellino[modifica]

Saint-Denis (Francia), Stade de France, 13 ottobre 2007, ore 21

INGHILTERRA - FRANCIA 14-9 (5-6)

Marcatori: 2’ Lewsey meta; 47’ e 74’ Wilkinson c.p.; 8’, 18’ e 44’ Beauxis c.p.; 78’ Wilkinson drop.

INGHILTERRA: J. Robinson, Sackey, Tait, Catt, Lewsey, Wilkinson, Gomarsall, Easter, Moody, Corry, Kay, Shaw, Vickery, Regan, Sheridan.
A disposizione: Hipkiss, Worsley, Stevens, Chuter, Dallaglio, Richards, Flood.
Allenatore: Brian Ashton.

FRANCIA: Traille, Clerc, Marty, Jauzion, Heymans, Beauxis, Elissalde, Dusatoir, Bonnaire, Betsen, Thion, Pelous, de Villiers, Ibanez, Milloud.
A disposizione: Chabal, Michalak, Szarzewski, Dominici, Harinordoquy, Poux, Poitrenaud.
Allenatore: Bernard Laporte.

ARBITRO: Sud Africa Jonathan Kaplan.

SOSTITUZIONI: 25’ Chabal per Pelous; 39’ Hipkiss per Lewsey; 51’ Michalak e Szarzewski per Beauxis e Ibanez; 54’ Worsley per Moody; 56’ Stevens per Vickery; 60’ Dominici per Heymans; 65’ Harinordoquy per Betsen; 66’ Chuter per Sheridan e Poux per de Villiers; 69’ Dallaglio per Easter; 70’ Richards per Gomarsall.

Notizia originale
Questo articolo contiene notizie di prima mano comunicate da parte di uno o più contribuenti della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.